Lingua: Italiano   Lingua: Inglese  Lingua: Tedesco  Lingua: Spagnolo

Siete qui: »Il Paese

Tergu e la sua Storia

Il comune di Tergu sorge al centro di una vasta zona collinare, dove lo sguardo si perde in ampi spazi verdi.
Occupa il territorio situato nel lato Nord-Ovest della Sardegna.
Giunti a Tergu, ciò che colpisce maggiormente è la struttura frammentaria dell’abitato, apparentemente senza centro e periferia. Assecondando la natura dell’attività agropastorale, prevalentemente praticata, le case sono sorte sparse o in agglomerati distanti fra loro, distinti da un nome proprio ( es.: Lu Monti, Pulpagiu, La Petraia etc.). Questa struttura polinucleare, con bassa densità e dispersione, se da un lato lascia intravedere il carattere povero dell’insediamento originario, dall’altro cela una comunità fortemente coesa intorno a sentimenti di mitezza, ricca di valori di pacifica convivenza e istintiva religiosità.
Zona d’importante interesse per i territori limitrofi, Tergu è all’inizio del ‘900 divisa fra i tre comuni di Osilo, Castelsardo e Nulvi, dei quali era frazione (con delimitazioni confinarie che a volte passavano all’interno di una stessa abitazione) divenendo comune autonomo il 10 febbraio 1980. Il numero degli abitanti è a tutt’oggi molto basso: poco più di seicento.
Tergu ha alle spalle una lunga ed interessante storia, che affonda le sue radici nel periodo nuragico e romano. E’ anche ricco di tradizioni e festività importanti che ogni anno richiamano molti visitatori interessati. Da non perdere i suggestivi riti della Settimana Santa ed in particolare del Lunissanti, che partendo in processione da Castelsardo, il lunedì precedente la Pasqua, hanno come meta la straordinaria Chiesa di Nostra Signora di Tergu (o Santa Maria di Tergu). La stessa patrona si festeggia il giorno 8 Settembre, con processione religiosa in abiti tradizionali. A seguire balli, musica e spettacoli folkloristici.
Bello il Carnevale con maschere, carri allegorici e manifestazioni musicali.
I prodotti alimentari tipici del paese sono: salsicce, prosciutti, celebre il salame, formaggi e dolci tradizionali.
L’artigianato artistico è specializzato nell’intreccio e nella produzione di cestineria.